Russi, cinesi, giapponesi e americani protagonisti dello shopping made in italy

Russi, cinesi, giapponesi e americani sono i top spender tra i turisti stranieri che scelgono l’Italia per i loro viaggi d’affari o di piacere. Il mercato italiano del tax free shopping nei primi cinque mesi del 2012 ha fatto segnare un +33% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Secondo i dati presentati al Luxury Summit 2012  da Global Blue a fine 2011 i russi rappresentano il 27% della spesa tax free, seguiti da cinesi (14%), giapponesi e americani (entrambi 7%). Nel periodo da gennaio a maggio 2012, sono i turisti asiatici a registrare i maggiori tassi di crescita: lo shopping di cinesi e giapponesi è aumentato rispettivamente circa dell’80% e del 45% rispetto alla stessa porzione del 2011, mentre la crescita pur significativa di Russi e Americani si è assestata intorno al 30% e 20%.

Se la crisi che ha colpito l’economia mondiale si è fatta sentire nel biennio 2008/2009, penalizzando la capacità di spesa dei visitatori provenienti dai Paesi extra UE, dal 2010 a oggi il mercato italiano del tax free shopping ha registrato tassi annui di crescita superiori al 30%, confermando tale dinamica anche nei primi mesi di quest’anno.

Nonostante la crescita costante degli outlet, le boutique dei centri storici delle principali città italiane continuano a essere il canale preferito dai turisti, che abbinano così la componente culturale del viaggio a quella dello shopping. Per quanto riguarda le città favorite per lo shopping, nel 2011:

  • Milano è stata preferita da Russi (44%) e Cinesi (39%)
  • Roma piace soprattutto ai Giapponesi, che nella Città Eterna realizzano il 36% degli acquisti.
  • gli Americani si stanno invece orientando verso altre destinazioni, Firenze su tutte, dove si affermano top spender con il 34% delle vendite.

Se la moda continua ad assorbire la gran parte del budget degli stranieri, soprattutto dei Russi (73%), la pelletteria ricopre una quota rilevante per Cinesi e Giapponesi (rispettivamente il 20% e il 26%), mentre gli Americani amano particolarmente acquistare anche gioielleria e orologi (30%).

Informazioni:
Ufficio stampa Global Blue
Elena Botturi
Tel. 02 72143564
elena.botturi@bm.com

 

Cerca  Esegui ricerca
Visualizza: Classic